Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Galaantonio-Social

LA LUNA IN FONDO POZZO filastrocche e cantilene varie; storie vere dolci ed amare

1 Marzo 2014, 11:02am

Pubblicato da galaantonio

fu veramante tarpante per me questo incontro con l' ebreide con la tonaca che mi deviò ALLA PRIMA LICEO TARAMELLI! per molti anni in seguito .... abbandonai anche gli scout e il resto portandomi come un depresso cronico per varie terre di svago e codesto fatto tenebroso., solo ora nella pacatezza degli anni della maturità rivedo con lucidità estrema !!!

Il problema vero era che avevo sempre la testa nel pallone ..qualc' uno (mia Mdre diceva che avevo il diavolo addosso e bisognava farmi benedire ma non i ci portava mai perchè nessuno ne aveva capacità e conoscenza , un sola volta andai con lei dalla segnona per le maglie di mio zio pierino che dovevano essere unte e toccate ...)io penso fosse soprattutto il molto incenso che assorbivamo da catechismo e il resto lo facevano a casa la sera le sigarette nazionali senza filtro di mio padre ..era un vera tortura ...

NON HO MAI POSSEDUTO, DA PICCOLO, SOLDATINI DI PIOMBO..NE AVEVANO MIO ZIO NICOLA RICCIARDI DI SUO FIGLIO MARIO, LASCIATI LI CASA A ORDINATISSIMA MEMORIA ...COME PERALTRO COLLEZIONI ED ANNATE INTERE DEL CORRIERE DEI PICCOLI ANTICO CHE EBBI MODO DI CONSULTARE E LEGGERE AVIDAMENTE ...CON ARCIBALDO E PETRONILLA DELL E GENERAZIONI VECCHIE MAI UN CENNO AL FASCISMO C' ERA IN QUESTI DOCUMENTI PRELIBATI SE NO QUALCHE BALILLA OGNI TANTO SENZA TANTA CONVINZIONE MAGARI IRRIVERENTE !!!PER CHIUDERE LA BOCCA AI COMMENTI DI QUELLI (CHE NO HANNO MAI SOPPORTATO LAVORARE ) CHE DICONO CHE MUSSOLINI ERA UN' INCUBO PER TUTTI ...!!!!PERO DEBBO DIRE CHE I SOLDATINI ITALIANI CHE SI VEDONO IN GIRO IN CAMIONETTA RICORDANO I SOLDATINI DI CARTA CHE ESISTEVANO RITAGLIATI NEI FUMETTI DEI TEMPI NOSTRI DOVE PURTROPPO DEBBONO OBBEDIRE AI POIZIOTTI .DI OGGI CHE GIRANO IN BMW E LANCIA !!!

http://www.filastrocche.it/nostalgici/canzoni/canzoni.htm

LA LUNA IN FONDO POZZO filastrocche e cantilene varie; storie vere dolci ed amare

filastrocca......alla MAMMA :

Mamma mia quant' eri bella.

Più lucente della stella..

la tua voce argentina che l' allodola imitava mentra all ' alba l'ascoltavi 

e me cure dispensavi!!

e ridevi ancor felice della vita che facevi occupandoti di me !

fosti grande coi ricami poi con me ancor dipiù

ogni mi capriccio fù...

 

e insegnate ognor di vita da maestra fosti avita

pur co bimbi che sapevi ben formar..

 

e dicevi ognor attenta ..

 

NON GUARDAR LA LUNA AL POZZO

 

​guarda poco dentro il pozzo, se non vuoi finir di sotto;

​se la luna ti richiama, lascia perder la sua brama...

ora  è tempo di sognare, ma poi sai, dovrai  studiare...

e capir prima di tutto perchè grande e più del cielo

giù nell'acqua col suo velo..

​ora sappi che la mamma ti farà capir davvero 

perchè  l' acqua si rialza, in ver per amor del vero ....

 

mamma brava più di tutte  non avrai mai più incontrar..

sarà dura i primi tempi; ti dovrai abituar...

ceh non smettero d' amar !!!

 

 

Vedi Google Maps ...

http://goo.gl/maps/EnJXV

Il pozzo era qui: 

http://goo.gl/maps/aEcsz

 

Collegamento    ESEMPIO

In città vivevo beato tra trastulli vari e vezzeggaimenti di ogni sorta che midispenzavano e l signore e signorine di via guidi dove mi pascevo beato di tutti i vari appellativo che mi davano da marcellino pane e vino a hoselito....le due mie amiche di sotto sartine perfette, che mi davano the e savoiardi forse troppi di entrambi e al signora parona che mi dava cioccolata tenedomi in braccio addirittura e bamboleggiandomi a dovere !!!e poi la signora manara che mi facva entrre nelel stanza dove studiava Sandrino..il professore di brera di meccanica celeste ...con il suo librone di fisica sempre in mano!!!

 

ERA SEMPRE D 'ESTATE CHE LA MIA RITROVAVO MADONNINA DELLA CAPPELLETTA IN FONDO AL CAMPO sulla Strada per La Palazzina che poi Girando A destra portava a Broni AL 'INCROCIO, bivio DELLA strada di campagna CHE PORTAVA ALLA CASA DI SPAGNA DELLA MIA ZIA RITA (sorella della mamma) che  SI Vede ANCORA OGGI LA VIA ..DOVE più NON C 'E PIù ed una volta c' era  un pozzo (https://goo.gl/maps/nEsMe), POCO PIU IN Là IN ALTO A DI FIANCO ALLA STRADA ASFALTATA SULLA SINISTRA DIETRO A UNA Folta SIEPE SI NASCONDEVA SULLA SINISTRA per arrivare alla Casa VECCHI  Più avanti IL FAMOSO POZZO DEL NONNO CHE fece  scavare e costruì LUI !!! e la via principale Che porta alla Casa Sulla cima della strada per montecalvo  c 'è l' laltro bivio (https://goo.gl/maps/HQQaZ ed a  sinisistra SI va a Cella ed a  Destra alla Crocetta centro del Comune di Montecalvo Versiggia anceh prima versa ...dal Nome del corso di acqua! IO Andavo in campagna , SOLO PER LA VACANZE ESTIVE e Qualche volta Agli eventi PARTICOLARI o funerali o matrimoni ed il resto Semper CON LA MAMMA CHE immobiliare CON ME TRASCORREVA ALCUNE SETTIMANE AL FRESCO 'IN CONFRONTO AL CALDO torrido DELLA CITTA' PUR bagnata DAL FIUME TICINO!

E COSì TRASCORREvO BEATO GIORNATE FELICI E spensierate DOPO LE MIE AVVENTURE CITTADINE E marachelle VARIE CHE FACEVANO spaventare ED I MIEI GENITORI IMBESTIALIRE ..ERO Un po TERREMOTO E VULCANO (Venire Diceva il maestro Pisani) E NON RIUSCIVO A STARE FERMO DICEVANO (argento vivo) !!!

a volte mi ritrovavo in situazioni Molto pericolose e Venivo coinvolto mio malgradoepr la grande distrazioneche caratterizzava i miei momenti di sogno di cui accusavo la come  quella l volta Che Andavo coem tutti imiei amici alla domenica per il pomeriggio dei lupetti per la ricognizione e scieso da bus Davanti allle sure canossiane davanti all achiesa sacra famiglia dov emi aspettavon oil mio amico pasetti paolo e passando pericolosamnte Davanti al mezzo miritrovai di colpo sbattuo sull 'afalto amcchna dll Che mi AVEVA investito pur Pinao prendedomiallagamba Destra e facendomibattere ilcapo per ben !!! le Suore impaurite miprestarono soccorso emididero assitenza subito e io ripresi poi li cammino per ilmio pomeriggio deli Lupetti !!!

 

 

io mi conducevo con Molta Proprietà SIA di Linguaggio Che di COMPORTAMENTO nda Confronti dell Una zia maestra di mia mamma, racconto Piera Vecchi (Pierina) e della zia sorella di mia mamma, Rita (carolina) Venire SI usava li dire in Quei Luoghi .. .. Uno AVEVA Un Nome epoi ne VENIVA apioppato Altro ONU Venire piu piaceva non Si Sa di chi !!!

amamma era e mi FERNANDA per l 'appunto e io facevo bene i miei compiti perchè sorvegliato osso da amma mia maestra e la zia pura e Altri Venire la sorella ... e qundi non Potevo sfuggire ne delle Nazioni Unite marachelle Varie Che Ogni tanto mi saltavano in capo e cosi mia mamma mi Diceva Semper non Si Sa Forse e Troppo vivace ed ha il diavolo addosso bosognerebbe FARLO benedire da qualc 'Uno perchè e ogni tanto salta in mente Gli QUALCHE Cosa ... Già duravo po fatica a comportarmi sempre bene Venire si doveva e Voleva Divenire dicevano i Grandi !!!

Si epoca e verissimo ma non sapevo Cosa farci anche quando Andavo di notte spiare la luna infondo al pozzo ..attività Molto pericolosa di cui Conservo Un buon ricordo Che mi vedeva proiettarmi e sporgermi oltremodo in Quel pozzo di cui l 'orlo era costituito da mattoni Pieni in circolo tubo ONU Fatto dal nonno di diametro alto 10 metri Che se ne intendeva bene di cose di costruzioni e di gometria proprio Un bel pozzo Così attraente e cosi Profondo e misterioso Molto colomba l 'eco della mia voce e dei sassi Che ci tiravo dentro qando raggiungevano il fondo e perforavano la Superficie di acqua ripeteva la mia voce e Durante le notti di luna piena io ero tentato Semper Molto da questo ignoto li aportata dimano !!!! emi amadre osapeva e micntrolalva streetto e Bastava Una cochiata Alei persapere cos avevo fato !!! era inuti OEI ciandavo dinascoto e mi compaicevid Vedre Quella luna Che nell'era fondo alpozzo dimoto pigrane ei Quella nturale e non capivo perche Ancora ben mei Sempra va amgie ONU ei mie provengono mio zio erano unpopropensi, vapore e magie lui miparlava Semper di unmago sabino Molto ribalta e improtante..mi amadre non losapeva e dio non glielo dicevo !! ma DEVE veggente cosi Forse d QUALCHE Parte ime c 'è unpid questo mago !!! !

  era chiriismoche non avrei mai capito il problema che mi sembrava smpre piu difficile Visto Che la luna aumentavo notavolmente di diametro Venire Le Maree della esigua acqua CEH c 'era nel pozzo Volevano Essere ONU tubo Che la Faceva slire dimolto e cio destava Semper ONU forte Senso di magia InMe !!! Forse era ilmago sabino CEH operava in fondo alpozzo Forse fu quellcoeh mi impedi di sporgemi Quel tanto Che basta per finirci dentro e mio zio mi fu di Aiuto chimico AVEVA vvistao bene HCE c 'erano imaghipericolosi neilluoghi oscuri ..bravo pierino !! !

 

MORIVA di Paura di mia mamma quando Sentiva qualche fatto Che mi rigaurdava ..ad Esempio la storia del bue castrato..male Che Un giorno me ne MENTRE trastullavo Liberamente po Venire Pippi Calzelunghe Che mi somigliavamolto Nelle avventure ceh mi piacevano Molto Venire applicabilità vari io mi avvicinai u nPO tropo Annuncio unbue ch evolevo carezzaare e Venire di solito Accade quando qualch Cosa li infastidisce questo animale eunpo burbero mi Diede uncaonata scuotendo al testa e per fortuna ilcorno SI infilo nell maglietta a righe rosse ORIZZONTALI Che Aveo Messo Quel giorno e cosi mi sbattacchio dell 'UNPO prendendomi dipeso e Lozio dovette Tariffa i saltimortali dall acscina colomba Stava Nazioni Unite Lavorare scendre di corsa minaccindolo cn la forca Farli spettere di dondolarmi e prebndermi poi e togliermi da qualla insolita Posizione ..ne mi semrava Fatto ONU unpo tomba epr raccntarlo alal mamma Ed infatti nolo raconta eme tronai tranquillamente a casa insilenzio Forse con upo di spaghetto ma nulla dipiù..io ero Semper Molto di sangue freddo ... e nulla mi intimoriva Se non il mago sabino ..di cui Lo zio mi metteva in guardia! !! Essere fu Rono Estati Molto felici di Tra i parenti Stretti ceh mi trattavano benissimo e cercavano di sorvelgiarmi Al Massimo essendo io considerato Molto Pericoloso per l ami avivacita e Un bel giorno infatti emntre a casa a Pavia invia guidi 8 Preso da non si sa quale forza misteriosa inun condoinio colomba avevo parechci amici di Età diverse !!! MI Ricordo in particolar modo le dovute amiche intime Sartine ... del piano di sotto Che mi trattavano delle Nazioni Unite l'e savoiardi! e La Parona CEH mi somministrava cioccolata Dello Stesso pianoforte e La signora manara mamma dei fratelli citare Fisici nucelari ENTRAMBI !! ESSA i FECE accedere al astanza di Sandrino quellopiù piccolo dei due anceh di statura Oltre CEH di Età e vidi cosi il primo libro di fisica molto serio e pesante direi Anche per il volume di di !!! ero ONU beato Tra i condomini affittuari Molto Devoti !!! qualc 'Uno mi offriva savoiardi e te Altri ciccolata mi ndr ALCUNI ricevevamo INCASA Venire la signora MANARA !!

e cosi fu Che uscii di casa corsi di soppiatto Un bel dì Preso da ONU misterioso richiamo vortice Salii sul terrazzo e Volendo Vedere la Prospettiva dell 'orizzonte Ancora Più in alto su Quella terrazza Salii sul maledetto lucernario !!!! ne perorsi ALCUNI PASSI sino Al Centro colomba proprio mifermai su ONU amattonell adivetro Che Naturalmente si Ruppe e mifece incastrare in tal Quale trettangolo e fu cosi Che vidi Improvvisamente la morte In faccia veramente per la prima delle Volte poi innumerevoli (già la mamma mi AVEVA raccontato del Periodo d 'infanzia fanciullesca Che non ricordo però se non A tratti ed ombre con varie di quando da piccolo ero caduto piu Volte dl seggiolone e Quella colomba con la nonna mi ero rotto il mscol dell Una guancia Destra da cui traggo l' attuale Fossetta Che tanto intempi Passati mi procurò simpatie !!! .......) ma Volte era li la prima veramente Consapevole e stetti per Un po basito nda giorni seguenti ..ma nulla di più..be vediamo io ero cosi contento di Poter sfuggire al Controllo stretto Che La Mamma anna oeprava su di me della povera Mamma Che Non SAPEVA nulla laseldo intutu afretta per Tariffa Preso sull terrazza del palaszzoi sopra Dinoi Salire non visto da nessuno sul lucernario e ad ONU tratto udii Uno scoppio di vetri in frantumi trovarmi incastrato con le braccia fuori dal rettangolo dell inferriata ceh mi AVEVA salvato sino a Quel Momento però Continuando a penzolare nel vuoto di ben 4 Piani nel vuoto con le gambe libere Sulla tromba delle scala ..grande shok per me Che continuavo a muover i Piedi nel vuoto e poi capii se lo facevo Ancora serebbe finita peggio e subito il mio volo di ben 15 metri chissa Venire !!!! ero silenzioso eno chimavo la mamma per paura della Reazione di Lei che non avrebbe Saputo Che fare ..cercavo di uscirmene da solista Visto Che sapevo Che l 'intelaiatura reggeva e io dovevo solista Uscire dal in castro e pi camminando sul Telaio Sarei sucito dilivivo. ... ,,, ma non ci riuscivo e imporvvisamente mnetre orami ereo rassegnato a li Starmen Senti un a ferrea presa di spalle CEH mi estrasse E mi porto in salvo in secondi Pochi ... un vero miracolo ... e mi abbraccio Fortemente Venire unfiglio ... era il padre dei manara causa veri Campioni di fisica e anche lui fisico Visto Che AVEVA calcolato Perfettamente Che sdraiandosi e tenedoni mi avrebbe estatto anhe si un Rischi della SUA vita ma calcolato da vero fisico ..mi rimbrotto Fortemente e mi consegno Nelle mani di mia madre dicendogli di tenermi legato alla catena !!! si e vero ero unpo discolo e vivace MA noso sedare era terrazzo Molto attraente sembrava La Tolda Di Una navata emi piaceva Molto Anche mio padre mi ci portava una Tariffa l 'aquilone ne fu investito anceh lui prendendosi colpe Vaire d amia madre .... Essere per unpo fui sottopsoto ONU Tuela forte eno i muovevo di casa s eno Guardato a vista !!! poi Passò tuttto .... MA veniamo alla arte scientifica del a lingua e di altre invenzioni..come la donna META° direi Sicuramente surrealista eh feci alle classi del collegio privato giuliana Boerchio colomba dovetti Recuperare 2 Persi e altro la datilografia e  !!!

INTANTO AVEVO COMINCIATO A RACCOLGIERE ALLa lUNgA SERIE DI MARACHELLE CH E MI POrTAVANO AD ESSER CHIAMaTO ARGENTO VIVO PER ANNI COMINCIANDO APPUNtO IN CAMPAGNA DAL POVERO BUE cHe AVEVO COSI ALIMENTATO CON UN ACARRIOLA DI FINEO ILQUALE SOPO PER ABITUDIN E NOPER CATTIVERIA MIPRESE D' IMPULSO LA MAGLIETTA CON UNCORNO E MISOLLEVO DA TERRE COME UN FUSCIELLO....